Translate

XXVI CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE A GENOVA VENERDI 16 SETTEMBRE 2016

CELEBRAZIONE PENITEZIALI
DALLA BASILICA S. MARIA IMMACOLOTA
PRESEDIUTA DAL  MONS. VITTORIO LUPI





Presiede la Celebrazione Penitenziale il Mons. Vittorio Lupi insieme ai Sacerdoti Vicariali.
Si inizia con:

L’inno di inizio
Prima Lettura (Is 1, 10-18)
Seconda Lettura (Ef 4, 23-2)
Canto del Vangelo
La lettura del Vangelo (Gv 13, 34-35; 15, 10-13)

Poi inizia l’omelia del Mons. Vittorio Lupi:

“Seconda Lettura esortazione lasciare il  male per fare il bene, infine il discorso di Gesù dicendo fidò un nuovo comandamento amatevi gli uni con gli altri come io ho amato voi.
Una parola che dobbiamo accogliere, dobbiamo meditare, dobbiamo farlo vivere nella nostra vita
vorrei vedere il nostro atteggiamento davanti al nostro Signore Gesù Cristo, siamo venuti per chiedere perdono dei nostri peccati, e tanto che noi aspettiamo questo momento forse è un’occasione  tra le tante per chi realmente si confessa,ma il Signore aspetta questo momento come Padre Misericordioso.
Nel Padre del figlio prodigo come ogni giorno, ogni volta andava sulla terrazza a vedere se quel figlio che si era allontanato tornava.
Questi sono i sentimenti nei nostri confronti che dobbiamo avere gli stessi sentimenti verso di lui,
dicendo mi alzerò e andrò dal mio Padre Gesù, lui è capace di cambiare la nostra vita quando siamo veramente pentiti.
Ricordiamo alcuni personaggi del Vangelo.
Ricordiamo Maddalena che da peccatrice diventa annunciatrice, quella che prima annuncia la resurrezione di Gesù.
Lo stesso Signore Gesù e la stessa grazia per noi che confidiamo con fiducia al Padre Misericordioso.

Dopo l’omelia  si prosegue Rito della Riconciliazione:

Invocazioni
si recita il Padre Nostro
Confessioni e assoluzione individuale.

Una volta che si recita il Padre Nostro, il Mons. Vittorio Lupi invita a fare un attimo di silenzio interiore per prepararsi alle confessioni. Questo punto i sacerdoti scendono dall’altare e uno a uno si dirigono verso al confessionale, la gente si alza è inizia andare a confessarsi.

Dopo il rito di Confessioni prosegue il Ringraziamento, la lettura del salmo 102, poi si conclude con la Benedizione del Mons. Vittorio Lupi.









          





 








     






       
                                  
                           




Commenti

Post popolari in questo blog

Antipasto-Pizza Napoletana

Medicina di erboristeria: Magnesio Cloruro

Antipasto - Panelle